fbpx

Come sollevare una persona malata di Alzheimer

By Maggio 21, 2021Alzheimer
sollevare un malato di Alzheimer

Soprattutto nelle fasi avanzate della malattia, spostare una persona affetta da demenza può essere difficile. Bastano però alcuni accorgimenti e attenzioni per sollevare i nostri cari in sicurezza senza fargli e farci male.

 

Sollevare una persona è difficile, soprattutto se si è da soli a farlo e se il nostro malato fatica a muoversi. Spesso chi è affetto da Alzheimer o altre forme di demenza, specialmente nelle fasi più avanzate della malattia, ha anche problemi motori. Come si è detto anche altre volte, è molto importante creare un ambiente sicuro dove far vivere e muovere i nostri cari. Prima di vedere, passo a passo, come alzare un malato di Alzheimer, è importante ricordare di sistemare lo spazio, togliendo tutto ciò che può rendere difficile o pericoloso l’azione.

Inoltre non dovremmo mai cercare di trasportare una persona da soli, potremmo farci male e anche fare male al nostro caro. Lo stesso vale per sorreggere qualcuno che fatica a rimanere in piedi da solo. In ogni caso, la cosa più importante da fare è chiedere aiuto a un fisioterapista o un altro professionista che ci possa spiegare come fare.

Come sollevare un malato di Alzheimer: la preparazione

  • Per sollevare una persona affetta da Alzheimer la prima cosa da fare è posizionarci molto vicina alla persona e annunciarle cosa stiamo per fare. In modo da prepararla e non spaventarla.
  • La posizione da assumere è a gambe leggermente divaricate e piegate. I piedi devono essere saldi a terra. Dobbiamo poi piegare in avanti anche le anche.
  • Dobbiamo assolutamente evitare movimenti di torsione, modificando eventualmente la posizione degli oggetti che sono intorno. Questa attenzione è fondamentale per evitare di danneggiare la colonna vertebrale.
  • Altra cosa da non fare assolutamente è cercare di sollevare una persona per le braccia perché potremmo danneggiare le spalle.
  • Ma la cosa più importante da ricordare è che ogni movimento deve essere fatto lentamente.

Come sollevare un malato di Alzheimer dalla sedia

Se il nostro caro è seduto su una sedia, per prima cosa, dobbiamo invitare il malato a tirarsi avanti, verso il bordo della sedia. Anche lui, come noi, dobbiamo assicurarci che abbia i piedi ben piantati a terra, uniti e indietro. Se la persona è in grado di collaborare, possiamo – mettendoci a lato della sedia – afferrargli la mano dal nostro lato, palmo contro palmo; l’altra mano deve essere messa saldamente sotto l’ascella opposta. Questa presa lo aiuta a essere più stabile mentre si alza.

Se invece il malato non riesce ad alzarsi da solo, dobbiamo posizionarci di fronte, facendogli mettere le braccia sulle nostre spalle. A questo punto possiamo appoggiare le nostre mani sul suo dorso, all’altezza della vita. Le nostre ginocchia devono essere contro le sue e i nostri piedi bloccare i suoi.

In tutti i casi, se lo sforzo sembra eccessivo è meglio fermarsi e chiedere aiuto.

Come sollevare un malato di Alzheimer dal letto

Per prima cosa dobbiamo spostare il nostro caro verso il bordo del letto dove ci troviamo noi. A questo punto, aiutandolo, la persona deve spostare le gambe fuori dal letto fino a quando non toccheranno terra e lei nel frattempo si troverà seduta. A quel punto la procedura è la stessa per sollevare una persona da una sedia.

Come sollevare una persona da terra

Se una persona dovesse cadere a terra, la prima cosa da fare è assicurarsi che non si sia fatto male. Sollevarlo in questo caso potrebbe addirittura peggiorare il danno.

Se siamo invece sicuri che non si sia fatto niente, la cosa da fare è aiutarlo a mettersi in ginocchio e aiutarlo a sollevarsi con una sedia sul quale deve poggiare una mano. Noi dobbiamo, con una mano afferrare quella libera e con l’altra prenderlo sotto braccio vicino al tronco. Dal momento che questa manovra è complicata e che il nostro caro potrebbe essersi fatto male anche senza sentire dolore, è bene chiedere aiuto.

Contact Form Blog

  • Entra a far parte della nostra community.

    Iscriviti per rimanere aggiornato.
    * I consensi contrassegnati con asterisco sono obbligatori.

Vuoi ricevere maggiori informazioni?




Ho preso visione dell'informativa. *
Presto il consenso all’invio di newsletter informative.
Presto il consenso all’invio, in forma cartacea e/o telematica, da parte delle società del Gruppo Korian Italia, di comunicazioni commerciali relative ai servizi offerti, di materiale informativo inerente alle attività e agli eventi promossi, di questionari e di indagini di mercato.
Presto il consenso alla profilazione delle informazioni personali per svolgere attività di marketing comportamentale.

* I consensi contrassegnati con asterisco sono obbligatori.