fbpx

Alzheimer: come costruire una giornata funzionale

By Marzo 5, 2021Alzheimer
giornata funzionale

Prendersi cura di una persona affetta da Alzheimer, o da altre forme di demenza, è un lavoro impegnativo che richiede pazienza, amore e tolleranza. Per aiutarsi è importante costruire una routine quotidiana con attività da svolgere e abitudini che diano sicurezza al nostro caro.

 

Tante volte abbiamo parlato dell’importanza di una routine quotidiana per le persone malate di Alzheimer: l’uomo è un animale abitudinario, la ripetizione di azioni dà sicurezza a tutti, ancora di più a chi, come le persone affette da questa o altre forme di demenza, vive in una condizione di confusione a causa della malattia. Per evitare di sopraffare il malato con troppe cose contemporaneamente, ma anche per provare ad alleggerire il lavoro di chi se ne sta prendendo cura, è importante creare una giornata funzionale, rispettando orari e abitudini.

La cosa più importante, quando si decide di impostare una giornata funzionale per i nostri malati di Alzheimer, è tenere presente che più li teniamo in attività e meglio è. Tenere impegnati i nostri cari può contribuire a ridurre l’agitazione, a migliorare l’umore e a donare sicurezza al malato.

Costruire una giornata funzionale per una persona malata di Alzheimer

Alcuni suggerimenti per provare a costruire un piano della giornata funzionale per un malato di Alzheimer:

  • quando impostate la routine è fondamentale tenere conto delle abitudini della persona e dei suoi gusti. Per esempio se il nostro caro era abituato a svegliarsi tardi è inutile forzarlo ad alzarsi presto se fa fatica;
  • iniziamo a proporre attività familiari, non è detto che continuino a piacere anche durante la malattia, ma la continuità potrebbe aiutare;
  • cerchiamo di programmare le attività più impegnative nel momento in cui sappiamo che il nostro caro è più reattivo;
  • dedicare molto tempo alle attività importanti, cioè mangiare e igiene personale. In cucina, poi, possiamo anche creare una routine stabilendo per esempio cosa mangiare in base al giorno della settimana;
  • lasciare il più possibile autonomia alla persona malata, riducendo però le possibilità di scelta: per esempio possiamo provare a proporre solamente un paio di opzioni per il pranzo o per gli abiti da indossare;
  • cerchiamo di coinvolgere, ma senza troppo creare confusione e di non sovraccaricare la giornata;
  • rispettiamo sempre gli orari della sveglia e del coricamento: dormire lo stesso numero di ore ogni giorno aiuta a mantenere equilibrio durante la giornata;
  • cerchiamo di dare riferimenti temporali ai nostri cari, dicendo che giorno della settimana è, in che mese ci troviamo e che ore sono.

Contact Form Blog

  • Entra a far parte della nostra community.

    Iscriviti per rimanere aggiornato.
    * I consensi contrassegnati con asterisco sono obbligatori.

Vuoi ricevere maggiori informazioni?




Ho preso visione dell'informativa. *
Presto il consenso all’invio di newsletter informative.
Presto il consenso all’invio, in forma cartacea e/o telematica, da parte delle società del Gruppo Korian Italia, di comunicazioni commerciali relative ai servizi offerti, di materiale informativo inerente alle attività e agli eventi promossi, di questionari e di indagini di mercato.
Presto il consenso alla profilazione delle informazioni personali per svolgere attività di marketing comportamentale.

* I consensi contrassegnati con asterisco sono obbligatori.